Categorie

I più venduti

Marchi

Our stores

Our stores

Laezza opera con successo da oltre cento anni nel settore della vendita e della distribuzione di articoli e arredamenti medicali e sanitari e forniture mediche

L' influenza è in arrivo! Cos'è, con quali sintomi si manifesta e come prevenirla

L' influenza è in arrivo! Cos'è, con quali sintomi si manifesta e come prevenirla

La prima influenza è già arrivata. Secondo le previsioni degli esperti, saranno circa 5 milioni gli italiani che ne saranno affetti nel corso della stagione autunnale e invernale.

Che cos’è l’influenza
L’influenza è una malattia provocata da virus che infettano le vie aeree (naso, gola, polmoni). È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, con tosse e starnuti, ma anche semplicemente parlando vicino a un’altra persona, o per via indiretta, attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.
È tra le poche malattie infettive che si possono sperimentare più volte, nel corso della propria esistenza, indipendentemente dallo stile di vita, dall’età e dal luogo in cui si vive.
In Italia, come nel resto d’Europa, l’influenza si presenta con epidemie annuali durante la stagione invernale. Casi sporadici possono verificarsi anche al di fuori delle normali stagioni influenzali. I sintomi dell’influenza sono simili a quelli di molte altre malattie; il termine “influenza” viene quindi spesso usato impropriamente.

I sintomi dell’influenza
I sintomi più comuni dell’influenza sono la febbre alta, sopra i 38 gradi, che arriva all’improvviso, i dolori muscolari-articolari e i sintomi respiratori come tosse, congestione nasale e mal di gola.
Se questi tre sintomi non si presentano tutti insieme, non si è di fronte a un caso di influenza, ma si tratta piuttosto di infezioni respiratorie acute o sindromi para-influenzali.
Usare un buon termometro, al presentarsi dei sintomi, più aiutarci a capire se il virus è sopraggiunto.

Come prevenire l’influenza
Il Ministero della Salute raccomanda la vaccinazione e le misure di igiene e protezione individuale. Dal momento che i virus dell’influenza cambiano spesso, la vaccinazione va ripetuta ogni anno.
Sulla base dei dati di laboratorio relativi ai virus circolanti, annualmente l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) dà indicazioni sulla composizione del vaccino da utilizzare, poi richiamata nella circolare ministeriale.
I virus influenzali A e B, responsabili di malattia nell’uomo, sono soggetti a frequenti e permanenti cambiamenti del loro assetto genetico.

Lascia un commento

* Nome:
* E-mail: (Non verrà reso pubblico)
* Commento: